Home / Approfondimenti / Il codice OCR, cos’è e come è composto

Il codice OCR, cos’è e come è composto

“OCR”: con tale sigla si indica il codice posto sul lato A (il lato riportante il valore), in basso a sinistra. L’OCR, che può essere composto da soli numeri o da lettere+numeri, è sempre composto da 9 caratteri per tutte le schede SIP/Telecom fino alla scadenza 31/12/2001, per passare poi definitivamente a 10 caratteri* su tutte le schede successive.

.
I primi 4 caratteri (o i primi 5 per le schede con OCR a 10 caratteri) indicano il numero del lotto, mentre i successivi 5 individuano il numero progressivo della scheda. È chiaro che schede uguali potranno avere i primi 4/5 caratteri uguali, ma ogni scheda presenterà la seconda parte del codice diversa da ogni altra scheda**

.

* fanno eccezione le schede delle categorie Sida, Urmet Rosse e Bianche e alcune fasce orarie, di cui non parleremo in questo articolo.
** si conoscono alcune eccezioni molto rare: esistono infatti alcune coppie di schede con lo stesso OCR. Ciò è dovuto all’inceppamento della strumentazione in fase di stampa. Parleremo di questo tema in articolo di prossima pubblicazione.

Si ringrazia Stefano Rossi per questo contributo. Un meritato “Mi Piace” alla sua pagina FB Collezionista Di Schede Telefoniche!

Ti può interessare

Immagine (1)

Storia delle società Sip e Telecom – Cronologia

. Vi riportiamo di seguito un riassunto interessante dell’evoluzione che hanno avuto nel corso degli ...

Questo sito per il suo funzionamento utilizza cookie: continuando a navigare nel sito ne accetti l'utilizzo. Prosegui cliccando sul tasto "Accetto" o cambia le Consenso Cookies.